Avevamo predetto che Alex Foxen avrebbe potuto vincere ancora prima della fine dell’High Roller Clug, dopo che aveva conquistato due eventi nello stesso giorno. La nostra premonizione si è avverata il 25 giugno, quando il talentuoso grinder ha fatto suo un altro evento da $10.300.

High Roller Club: Main Event $400k Gtd

L’ultima incredibile vittoria di Foxen è arrivata nel Main Event da $10.300, con $400.000 garantiti diventati $420.000 grazie ai 42 iscritti.

Solo i migliori 6 classificati hanno visto fruttare il loro investimento: l’olandese Luuk Gieles è stato l’ultimo dei giocatori a non andare a premio.

La leggenda svedese Niklas Astedt è stata eliminata al 6° posto per mano del connazionale Viktor Blom. Astedt ha mini-rilanciato a 500.000 con da utg, Blom ha tribettato subito dopo a 1.425.000 con e Astedt ha mandato la vasca per 7.218.506. Blom ha chiamato, floppando prima il set e poi chiudendo full al turn.

Lo stesso Blom ha poi eliminato Mike Watson nella mano successiva, con un che non ha avuto bisogno di migliorare, per superare la mano dell’avversario – uscito con un premio di $29.400.

Foxen aumenta lo stack bustando Malinowski

A dare il cambio a Blom nel ruolo di eliminatore ci ha pensato poi Foxen, che ha fatto metaforicamente fuori Wiktor Malinowski. Foxen ha limpato da small blind con , Malinowski ha rilanciato a 875.000 da big blind con e Alex ha tankato prima di controrilanciare a 8.125.000. Malinowski ha chiamato andando all-in ma il board, , ha portato a Foxen prima la top pair e poi il colore.

Il gioco 3-handed è durato più di mezz’ora, ma è terminato con l’eliminazione dell’ex campione del WSOP Europe Main Event Alexandros Koonias, la cui coppia di donne non ha potuto nulla contro la giornata fortunata di Foxen: con la pocket pair di 3, Alex è stato baciato dagli dei del poker, trovando un 3 al flop.

Foxen si è giocato l’heads-up con lo specialista Blom con un leggero svantaggio, 20.774.175 in chip contro 21.225.825 dello svedese.

Blom inizialmente ha esteso la sua leadership, ma Alex ha recuperato fino all’ultima mano, giocata al livello 200.000/400.000/50.000 e iniziata con un mini-raise di Blom a 800.000 con , a cui Foxen ha risposto chiamando con . Su flop , Foxen ha fatto check e Blom ha testato il polso all’avversario puntando 800.000 e trovando il suo call. Il turn, una , ha completato la scala Broadway di Alex, che ha fatto check con la sua mano monster. Blom ha puntato altri 2.000.000 su pot di 3.300.000 e Foxen ha fatto call.

L’ al river ha chiuso il board e Foxen ha fatto check per la terza volta. Bloom ha preso la palla al balzo ed è andato all-in per 6.075.415, con il campione a snappare. Blom è stato così eliminato al secondo posto per $105.000 di premio, lasciando a Foxen la possibilità di corroborare il suo bankroll con il primo premio da $159.600.

Share.

Comments are closed.