Quali sono stati i migliori film sul poker? Di certo questi tre li avete sentiti nominare

Sono state girati dozzine di film sul poker sul gioco d’azzardo nel corso degli anni. Gli spettatori adorano guardare una persona comune affrontare un Golia in un casinò e vincere; è la tradizionale, collaudata storia del perdente.

Ma per quanto riguarda i film sul poker? Perché non ci sono molti film di successo che mostrano il nostro gioco?

Il poker è apparso in molti film e spettacoli televisivi, ma c’è un tema ricorrente: la maggior parte delle scene di poker sono terribili. Prendi Casino Royale (2006) come esempio. La scena del poker che coinvolge James Bond è talmente irreale al punto che è doloroso da guardare. Altri film e televisione mostrano spesso giocatori che giocano d’azzardo nelle loro case e/o attività commerciali in stanze sul retro poco illuminate e piene di fumo. Ma ci sono film sul poker che vale la pena guardare?

Film sul poker: Rounders

Rounders è stato rilasciato nel settembre 1998 con recensioni contrastanti e ha riscosso un discreto successo. Tuttavia, dopo il boom del poker nei primi anni 2000, Rounders è diventato un cult e ha guadagnato meritatamente il titolo di miglior film sul poker di tutti i tempi. Il film ha generato la frase “se non riesci a individuare un pollo nella prima mezz’ora al tavolo, allora SEI tu il pollo“.

Il film ruota attorno allo studente di legge e talentuoso giocatore di poker Mike McDermott (Matt Damon), che sogna di vincere il Main Event delle World Series of Poker (WSOP). Mike si ritrova a giocare in un cash game sotterraneo di Texas Hold’em gestito dal mafioso russo Teddy “KGB” (John Malkovich). McDermott finisce per perdere il suo intero bankroll di $30.000.

McDermott smette di giocare a poker fino a quando il suo amico Lester “Worm” Murphy non viene rilasciato dalla prigione. Murphy si ritrova in debito con alcune figure senza scrupoli e si indebita ancora di più a nome di McDermott, costringendolo a tornare a giocare a poker.

Ci sono molti colpi di scena prima che McDermott si ritrovi a giocare in testa a testa contro Teddy “KGB” per una considerevole somma di denaro. Non rovineremo ciò che accade, nel caso in cui non ti sia piaciuta la storia del film sul poker di Brian Koppleman. Niente paura, il linguaggio è molto semplice, ma una rinfrescata sul glossario non sarebbe mai male.

Molly’s Game

Sebbene Molly’s Game (2017) non presenti un’azione di poker dettagliata, è un film di super eccitante che merita un posto nella nostra lista. Molly’s Game è un crime drama biografico scritto e diretto da Aaron Sorkin e basato sull’omonimo libro di memorie del 2014.

Molly Bloom era una sciatrice di alto livello che sembrava destinata a competere alle Olimpiadi invernali del 2002. Tuttavia, un terribile incidente sulle piste ferì gravemente Bloom, ponendo fine alla sua carriera. Invece di frequentare la facoltà di legge come previsto, Bloom si è trasferita a Los Angeles, dove ha svolto diversi lavori, tra cui lavorare per uno sviluppatore immobiliare. Qui, Bloom è stata coinvolta nella gestione dei giochi di poker clandestini del suo capo a cui hanno partecipato molti personaggi famosi.

Nel suo libro, Bloom non ha mai nominato nessuno dei giocatori di poker, ma gli investigatori di Internet hanno determinato artisti del calibro di Matt Damon, Leonardo DiCaprio, l’attore di Spider-Man Tobey Maguire, Ben Affleck, la star di Home Alone Macaulay Culkin e molte altre celebrità di spicco.

Bloom inizia a gestire la propria operazione di poker, che rimane legittima fino a quando uno dei suoi croupier non la convince a prendere una rake da ogni piatto per proteggere le sue potenziali perdite se i suoi clienti non possono permettersi di pagare le loro quote. Ciò ha reso illegali i giochi di Bloom nello stato di New York.

Ancora una volta, vi lasceremo lì perché questo film sul poker è pieno di colpi di scena, incluso il coinvolgimento della mafia italiana, rapine a mano armata e un enorme caso legale! Metti sicuramente questo film nella tua lista e non te ne pentirai.

Lucky You

Lucky You (2007) non è stato un successo al botteghino dopo aver incassato solo 8,4 milioni di dollari contro un budget di 55 milioni di dollari, ma è ancora molto popolare tra i fan del poker. Il film ruota attorno a Huck Cheever (Eric Bana), figlio di un immaginario due volte campione delle WSOP L.C. Cheever (Robert Duval). Huck Cheever è un giocatore di talento ma anche un giocatore incallito che vince e perde il buy-in del Main Event WSOP.

Cheever alla fine prende un posto nel Main Event delle WSOP 2003, ma chi lo eliminerà? Dovrai guardare Lucky You per scoprirlo perché non abbiamo l’abitudine di regalare spoiler!

I fan del poker noteranno dozzine di giocatori di poker nella vita reale nelle numerose scene di casinò del film. Luminari come Sam Farha, Barry Greenstein, Daniel Negreanu, Doyle Brunson, Johnny Chan, Erik Seidel e Phil Hellmuth interpretano se stessi, mentre Jennifer Harman, John Hennigan e David Oppenheim interpretano personaggi immaginari. Ci sono persino apparizioni dell’ospite Jack Binion e del famoso direttore del torneo Matt Savage!

Share.

Comments are closed.