Le Poker Masters Online PLO Series si sono concluse in maniera spettacolare il 29 giugno, con i due Main Event che hanno incornato i campioni tra cui Isaac Haxton. $51.000 il buy-in del Main Event da $1,5 milioni garantiti, mentre il Mini – per modo di dire – da $5.200 ha messo in palio $500.000 garantiti.

Isaac Haxton del Team partypoker si è portato a casa il titolo del Main Event e gli annessi $675.000, mentre Alexander Petersen ha trionfato nel Mini, trasformando il suo investimento da $5.200 in $148.624.

Poker Masters #15: Main Event: $1,5M Gtd

I 29 iscritti sono rimasti solo in 5 dopo il Day 1, tornati in azione il 29 giugno per ocmpletare il torneo. Solo quattro i posti pagati, perciò l’action è iniziata immediatamente con la bolla!

Haxton era nettamente il chip leader a inizio Day 2, ma la strada per il titolo era ancora lunga.

Ci è voluta quasi un’ora prima dello scoppio della bolla: è stato Andre Filipe Santos lo sfortunato bubble boy. Con i bui a 20.000/40.000/5.000, tutti hanno foldato ad Haxton da small blind. Lui ha rilanciato a 120.000 con e Santos ha chiamato da big blind con , lasciandosi davanti solo 98.121. Sul flop , Haxton ha mandato Santos in all-in ed è stato chiamato. Nessun aiuto per lui ed eliminazione a mani vuote.

Questo ha garantito ai sopravvissuti almeno $157.896, con Haxton in posizione dominante grazie a uno stack di 4.66.225 chip, quasi 3,5 volte rispetto al totale degli stack dei suoi tre avverasri!

Haxton il cannibale

Chris Kruk è stato il primo player ad uscire a premio. Dopo un raise a 140.000 con Haxton ha controrilanciato a 480.000 con e Kruk ha chiamato per il resto del suo stack. Il flop lo ha mantenuto in testa, ma il al turn ha dato allo scatenato Haxton un trips di 9. Il al river ha completato il board e Kruk si è alzato dal tavolo.

3° posto e ben $225.000 per il finlandese Aku Joentausta, uscito in all-in su flop con contro sempre di Haxton.

Parte l’heads-up: Haxton comanda

Haxton è arrivato al testa a testa con 3.634.488 chip contro 2.165.512 del talentuosissimo Grazvydas Kontautas. Il chip leader ha esteso il vantaggio e in poco tempo ha polverizzato lo stack del lituano.

Sui bui 40.000/80.000/10.00, Kontautas ha fatto limp-call al raise di 240.000 di Haxton. Su flop , Haxton ha puntato il piatto (500.000) per poi fare snap-call ai resti mandati da Kontautas.

Ike ha mostrato un progetto di colore, anche se l’ al turn già gli sarebbe bastato per battere la mano del suo avversario. Un al river ha però concesso ad Haxton proprio il colore nut e il titolo di campione del Main Event.

Poker Masters #16 – Mini Main Event: $500K Gtd

Alexander Petersen ha vinto il Mini Main Event, mettendo fine all’incredibile run del brasiliano Dante Fernandes.

Fernandez ha dominato nettamente la leaderboard Mini, dopo aver ammassato quasi $100.000 in vincite agli eventi Poker Masters, con buy-in dai $530 ai $2.600. In questo torneo ha incassato altri $100.300, cadendo proprio all’ultimo ostacolo: l’heads-up con Petersen.

Al tavolo finale, lo svedese Alexander Norden è uscito al 6° posto, prima che Joni Jouhkimainen del Team partypoker uscisse al 5° per $36.875.

Joachim Haraldstad e Lens Lakemeier, usciti al 4° e 3° posto, hanno ottenuto rispettivamente $50.150 e $70.800. Fernandes e Petersen si sono così battuti ed è stato Petersen a uscirne vincitore.

Share.

Comments are closed.