IL GIOCO È RISERVATO AI MAGGIORENNI E PUÒ CREARE DIPENDENZA PATOLOGICA. |  Probabilità di vincita
Close

Come si gioca

Come giocare al turn e al river nel poker

In questa sezione, spieghiamo come giocare al turn e al river:

Le tue opzioni al turn

Dopo il flop, ci sono altre due carte comuni da giocare: il turn e il river, ciascuno con un giro di puntate intermedio. Prima di mettere più soldi nel piatto, chiediti: vale la pena vedere queste altre due carte comuni o no? Di solito, la risposta è abbastanza semplice: dovresti continuare a scommettere a questo punto solo se:
  • Possiedi quella che pensi sia la mano migliore.
  • Ti manca una sola carta rispetto a quella che pensi ti darà la mano migliore, se esce la carta giusta (chiamiamo questo tipo di mano un progetto forte), vincerai con ogni probabilità il piatto.
Una volta acquisita maggiore esperienza, potresti anche provare a bluffare, ma solo contro uno, al massimo due, avversari. Altrimenti, lascia stare.

Quando migliori

Supponiamo che tu ottenga quella scala o colore che stavi cercando, o forse un tris o una doppia coppia. E adesso? Ecco cosa fare se ti ritrovi con una mano forte dopo il turn.

In posizione

  • Se uno dei tuoi avversari punta, dovresti rilanciare (a meno che non ci sia una buona ragione per non farlo, come la presenza di tre carte dello stesso seme sul tavolo).
  • Se nessuno dei tuoi avversari ha agito, dovresti scommettere.

Fuori posizione

  • Se sei abbastanza certo che uno dei tuoi avversari punterà, checka prima, poi rilancia.
  • Se pensi che il tuo avversario farà check, dovresti puntare.

Quando non migliori

Non va bene? Devi valutare le probabilità del piatto, o pot odds, con le possibilità di ottenere la carta di cui hai bisogno al river. Se il ragionamento non porta a nulla di buono, è tempo di foldare.

Leggere i tuoi avversari

Anche quando il turn non ti dà nulla di utile, potresti comunque avere una possibilità se non ha aiutato nessun altro. Ma come fai a saperlo?
  • Se rilanci e qualcuno contro-rilancia, di solito significa che ha un set o una scala (in altre parole, è tempo di passare).
  • Se tu fossi il primo a scommettere e qualcuno ti rilancia, potrebbe avere una doppia coppia, che potresti battere se hai una coppia alta.
  • Se tutto ciò che hai è una coppia, anche una coppia alta, e qualcuno ti rilancia, probabilmente significa che ha qualcosa di meglio e dovresti passare.
Stai giocando una partita 6-Handed online? Qui, i giocatori hanno maggiori probabilità di rilanciare al turn senza avere una grande mano, quindi osservali attentamente per ogni evenienza.

Giocare dopo il river

Una volta che sei arrivato al river, il gioco è fatto: l'attesa è finita. Sai cosa hai ed è ora di sfruttarlo al meglio.

Piano A

Hai la carta che ti serviva? Perfetto! È ora di andare avanti e puntare. È probabile che il tuo avversario chiamerà, anche se sospetta di essere battuto. In teoria, potresti fare check nella speranza che il tuo avversario rilanci. Ma se non lo farà, è uno sforzo inutile.

Piano B (cosa succede di solito)

Ok, quindi non hai ricevuto la carta. Questo rende le cose un po' più complicate. Ora hai una mano così così - una seconda coppia, o forse una top pair con un kicker marginale (un punto discreto ma che non ti dà la vittoria certa del piatto) e il tuo avversario fa una puntata. Se il piatto era piccolo, dovresti passare. Ma con tutti quei soldi dentro, non è così facile. Dopo tutto, se chiami e perdi, ti costerà solo un'altra big bet. Se foldi e il tuo avversario stava bluffando, ti tirerai calci da solo. La regola pratica: se pensi che ci sia anche una possibilità che il tuo avversario stia bluffando, dovresti chiamare. In altre parole, non buttare via la tua mano a meno che tu non sia sicuro al 100% che il tuo avversario non è il tipo che bluffa. Se hai due o più avversari, questo non funzionerà. Vale a dire che se uno punta e l'altro chiama, è probabile che uno di loro abbia effettivamente una mano, soprattutto chi ha chiamato. Quindi, in questa situazione, è probabilmente saggio passare.