IL GIOCO È RISERVATO AI MAGGIORENNI E PUÒ CREARE DIPENDENZA PATOLOGICA. |  Probabilità di vincita
Close

Come si gioca

Impariamo le implied odds (probabilità implicite) nel poker

Qui parliamo un po' delle implied odds e del motivo per cui sono utili.

Cosa sono le implied odds?

Nel poker, puoi guadagnare bene sfruttando gli errori dei tuoi avversari. Ma prima, devi decidere se vale la pena rischiare.
Questo è il momento in cui le implied odds entrano in gioco: esse sono le potenziali vincite che potrai mettere in tasca per una determinata mano rispetto all'importo necessario per effettuare la chiamata successiva.
Supponiamo che tu stia affrontando un rilancio pre-flop di € 20. Il raiser ha € 500, che pensi di poter vincere se chiuderai il punto che speri. Quindi stai pagando € 20 per una potenziale vincita di € 500, che ti dà una quota implicita di 500/20 o 25/1.

Devi stare attento però, perché le implied odds sono utili solo in determinate situazioni.

Quando utilizzare le implied odds

Se ti trovi di fronte a calling station (giocatori che chiamano spesso e non rilanciano quasi mai) o maniac (persone che giocano qualsiasi mano), allora i valori delle implied odds sono utili, poiché non hai idea di quale mano abbiano. Se il tuo avversario è una roccia e/o gioca tight per qualsiasi motivo, non avrai lo stesso problema.

Inoltre, se la tua mano è riconoscibile a tutti, potresti non ottenere il valore completo su di essa, quindi le stesse probabilità non verranno applicate come nel caso precedente. I suited connector e le piccole coppie sono le mani migliori per cogliere di sorpresa i tuoi avversari, ed è qui che le implied odds potrebbero pagare.

Scenari ed esempi

Ti guidiamo attraverso un paio di esempi diversi:

Scenario uno

I bui sono € 2 / € 4 e tu rilanci pre-flop a € 15 con una coppia di cinque. Il tuo avversario (un giocatore tight) controrilancia, portando il piatto a € 100. Decidi di chiamare € 85 extra perché il tuo avversario ha ulteriori € 1.400 chips dietro e pensi di ottenere un valore implicito di 1400: 85.

Ma è un calcolo corretto?

Se il tuo avversario ha A-K o una coppia di 10 e manca il flop, probabilmente passerà. In tal caso, stai chiamando € 85 per vincere € 121, non € 1.400. Questo rende la chiamata sbagliata perché le probabilità che tu floppi un set sono 7: 1 e otterrai solo 1,4: 1.

Se tu avessi saputo che il tuo avversario aveva una grossa mano e stava per impegnare tutte le sue chips dopo il flop, allora è una storia diversa.

Scenario due

Il tuo avversario è un giocatore tight e prevedibile che ha limpato da early position in un cash game da € 1 / € 2. Dopo che hai rilanciato dal bottone a € 10 con una coppia di cinque, egli ha controrilanciato a € 25. Questa mossa è abbastanza chiara da assottigliare il suo range di mani, ma troppo piccola che originerà almeno una o due chiamate.

Sai già dal tipo di giocatore che possiede una buona coppia superiore alla tua, e di parecchio. Potresti ottenere solo 2/1 sulla tua chiamata pre-flop, ma se hitti la tua mano (diciamo, su un flop 7-5-2) potresti vincere 15 volte tanto.

Le probabilità implicite esistono qui, ma solo perché la tua mano ha ancora del potenziale

Scenario tre

Sei in una sessione di cash game € 1 / € 2 no-limit Hold'em, sul bottone con 6♥ 7♥. Un giocatore under the gun limpa e noi rilanciamo a € 8. Il giocatore under the gun rilancia di nuovo a € 16 e noi chiamiamo.

Il flop è Q♣ 8♣ 2♥, il nostro avversario punta ancora e noi passiamo. Perché? Perché il flop non ha migliorato la nostra mano. Non hai bisogno di implied odds per scoprire che non devi chiamare un'altra scommessa.

Se il flop fosse stato Q♥ 8♣ 5♥, sarebbe stato il momento di rilanciare, sia con progetti di scala che di colore. Ma non è quello che è successo perché abbiamo “missato” (mancato) completamente il flop.

Le implied odds possono essere utili, ma usa prima il buon senso e applicale solo in situazioni specifiche in cui puoi essere pagato dopo il flop.