IL GIOCO È RISERVATO AI MAGGIORENNI E PUÒ CREARE DIPENDENZA PATOLOGICA. |  Probabilità di vincita
Close

Come si gioca

Stack in chips per il poker: suggerimenti per gestire il tuo stack

 Qui, discutiamo di come la dimensione dello stack influisce sul tuo gioco.
  • Perché la dimensione dello stack è importante
  • Partite deep-stack e short-stack
  • Quanto dovresti comprare?
  • Come giocare da short stack
  • Come giocare quando hai uno stack di medie dimensioni
  • Suggerimenti per migliorare la tua strategia big stack

Perché la dimensione dello stack è importante

Nei tornei di poker, il tuo stack - il numero di fiches che hai - è una parte cruciale del tuo gioco. Dice ai tuoi avversari se sei forte o vulnerabile e definisce che tipo di rischi puoi correre e quando.

Un grande stack ti dà il controllo. Le persone tenderanno a non sfidarti con bluff sfacciati o rilanci perché potrebbe essere un rischio troppo grande. Anche altri giocatori con un grosso stack ti eviteranno nei primi round, preferendo eliminare prima i bersagli più piccoli e più facili. Ma poiché hai più da perdere, devi stare attento a come giochi.

Uno stack più piccolo semplifica la vita. Giocherai in modo più aggressivo prima o al flop se sai che non puoi permetterti di vedere tutte le carte comuni. In effetti, un rapido all-in, o "push and pray", a volte è la tua unica possibilità contro avversari con stack più grandi che giocano una partita più lunga.

Partite deep-stack e short-stack

Oltre al tuo stack personale, c'è anche il tipo di gioco da considerare.

Nei giochi con buy-in limitato, i giocatori possono portare al tavolo solo un certo numero di chip. Quindi vedrai molte più giocate short-stack, come i giocatori che vanno all-in subito, anche se le loro carte non sono poi eccezionali.

Questo non accade molto nei giochi con stack elevato. Qui, vuoi aspettare una mano forte, quindi intrappolare altri giocatori su diversi giri di puntate piuttosto che ingannare tutti in anticipo e rischiare l'intero stack.

Quanto dovresti comprare?

Quindi, quando ti iscrivi a un torneo, quanto dovresti spendere? Chiaramente, più chip hai, maggiore è il tuo potenziale di scommesse (e vincita). D'altra parte, in un gioco senza limiti, potresti perderli tutti e subito.

Devi guardare il quadro generale. Quanto è grande il tuo bankroll? Quanto puoi permetterti di rischiare in una volta sola? Quanto sei bravo rispetto a tutti gli altri? Quante chip ci offrono?

In caso di dubbio, l'opzione di buy-in limitato è un buon punto di partenza se parliamo di cash game. In questo modo, ottieni la stessa soddisfazione delle partite senza limiti, senza incontrare giocatori super-stack che possono rubare il tuo intero bankroll al giro di una sola carta.

Come giocare da short stack

Se hai poche chips, sfortunatamente è nostro compito informarti che sei la preda, non il cacciatore. I cacciatori in questione sono quelli con grandi stack che ti vedranno come un obiettivo di facile eliminazione perché c'è meno percorso da fare tra te e un knockout dal torneo di quanto ce ne sia per loro. Fortunatamente, siamo qui per insegnarti come capovolgere completamente la situazione e trasformare la tua modesta pila di chip in qualcosa di un po' più che formidabile.
Le persone con il maggior numero di chip sanno che alla fine i principali ostacoli al loro big stack saranno qualsiasi altro avversario con un big stack, prima al loro tavolo e poi nel torneo nel suo insieme. Spesso, però, i grandi stack cercheranno di ritardare il confronto tra di loro. Invece, preferiscono scontrarsi contro i giocatori più short per cercare di eliminarli e avvicinarsi al traguardo di denaro garantito.

Il modo migliore per giocare con lo stack piccolo dipende spesso da quanto tu sia short. Se sei veramente short e non puoi sopravvivere a più di un giro di bui, quando ottieni una mano accettabile, devi andare all-in, qualunque sia la posizione nella quale stai giocando. Se ti ritrovi sul big blind e la posta obbligatoria è metà del tuo stack, allora sei costretto a giocare e hai poche alternative se non quella di andare all-in. Non sopravviverai a un altro giro di bui e anche se raddoppi, sarai di nuovo nella stessa posizione solo un round dopo.

È vero che i tornei riguardano la sopravvivenza, ma non ha senso essere accecati.

Qualsiasi siano le due carte che hai, non vi è nessuna probabilità che esse siano perdenti contro altre due carte. In diverse circostanze potresti aver foldato e muckato la mano ma qui vai all-in, ricorda solo che, ad esempio, 8-5 off-suit perde meno volte di un 2/1 contro A-K.

Short ma non così Short 

Se il tuo stack è corto ma non così corto da non resistere per qualche giro di bui, sei in un posto relativamente sicuro poiché non c'è alcuna minaccia imminente di essere eliminato. Tuttavia, devi considerare una varietà di situazioni in cui sei ancora più vulnerabile di quelle con cui hai a che fare non per forza con grandi stack. Ad esempio, essendo uno dei primi giocatori al tavolo ad agire (noto anche come agire da early poistion), dovrai stare più attento poiché il modo in cui giochi darà a chi ti segue il tempo di prevedere le tue carte e anticiparti in un modo che ciò dia loro un vantaggio.

Tuttavia, ci sono modi per aggirare questo problema. In primo luogo, non rilanciare a meno che tu non sia abbastanza sicuro della tua mano. Se hai mani forti come A-K o Q-Q, sei in una posizione molto più sicura poiché le possibilità che il tuo rilancio rischi il tuo piccolo stack sono significativamente inferiori. Tuttavia, vale anche la pena aspettare il flop prima di impegnarsi con tutto il tuo stack, dato che ti manca ancora la rete di sicurezza che invece ha un giocatore con un grosso stack.

Se sei seduto in middle position con un solo big stack al tuo tavolo, potresti voler rilanciare con qualsiasi asso con almeno il jack kicker e qualsiasi carta che potrebbe non determinare il valore della tua mano, ma potrebbe far pendere la bilancia dalla tua parte se c'è uno scontro con un altro giocatore. 

I giocatori in late position con piccoli stack hanno il vantaggio maggiore, poiché non solo avranno a che fare con meno avversari in caso di all fold, ma avrai anche un'idea migliore dell'approccio che stanno prendendo gli altri giocatori prima di fare la tua mossa.

Se hai un piccolo stack e stai pensando di rubare il buio, devi stare molto attento. Se stai andando contro un grande stack, c'è una probabilità molto più alta di essere sfidato e di vedere il tuo mucchio di chip diminuire di conseguenza.

Tuttavia, i giocatori con stack medi sono bersagli ideali, poiché scoprirai che conserveranno spesso i loro bui se un giocatore con uno stack ridotto rilancia, perché i giocatori con stack medio non può permettersi di sfidarlo perché non ha una polizza assicurativa come la ha il big-stack.

Alcuni giocatori potrebbero provare a resistere il più a lungo possibile, ma questa è solo la migliore strategia se sei vicinissimo ai premi in denaro del torneo e ci sono altri giocatori con uno stack ridotto. Essere short stack non solo ti rende un bersaglio per gli altri, ma inibisce molti aspetti importanti di un gioco profittevole come vedere i flop, giocare i progetti e raccogliere i bui. È fondamentale uscire da questa posizione il prima possibile, quindi lavora su quel tavolo, ruba i bui con cui puoi farla franca e costruisci quello stack.

Come giocare quando hai uno stack di medie dimensioni

Avere uno stack medio nei tornei è sempre una situazione scomoda. 

È scomodo perché spesso ti ritroverai in situazioni difficili e dovrai decidere se trattenere e conservare le chip o provare a trasformare il tuo stack medio in uno grosso.

Per prima cosa, definiamo cos'è uno stack medio.

La tua visione di ciò varierà enormemente a seconda della quantità di chip nei tornei che giochi di solito. In termini di numero di big blind, di solito smetti di essere short stack quando hai più di 12 big blind. Ai fini di questo articolo, ci concentreremo da circa 12 a 14 big blind fino a circa 25 big blind.

A 25 big blind avrai molte chips nella maggior parte dei tornei con puntate basse. Ma si potrebbe sostenere che sei ancora abbastanza short-stack in un torneo con buy-in più grandi in cui molto probabilmente ci sono degli stack giganteschi intorno a te e la tua manovrabilità è limitata; tuttavia, ai fini di questo articolo, manteniamolo entro il range di 12-25 big blind.

Giochiamo

La struttura del torneo avrà un grande effetto su come giochi il tuo stack medio.

Nelle strutture più veloci, c'è più pressione su di te e le tue chip raggiungeranno presto i livelli di emergenza. Questo dovrebbe renderti più propenso ad affrontare situazioni tipo 50/50, il classico coin flip (ad esempio, giocare per tutte le tue chips con mani come A-Q o 8-8 contro underpair o overcard).

Nelle strutture più lente, gli stack medi hanno più spazio per respirare. Potresti essere in grado di eliminare gli stack dei tuoi avversari, ma puoi comunque sfuggire alle mani - poiché avrai più tempo, prima che la pressione dei bui diventi intollerabile.

L'errore che molti giocatori commettono quando hanno uno stack medio è quello di sentirsi troppo a proprio agio.

Se hai delle chips nella parte alta del middle stack range (diciamo, 20-25 big blind) è comunque facile che tutte le tue chips finiscano nel mezzo in una mano. Quasi tutti i pre-flop del piatto con una 3Bet, saranno all-in al flop.

Si potrebbe sostenere che avere tra 12 e 16 big blind è la situazione più difficile in cui trovarsi.

Questo perché non sei immediatamente minacciato dai bui (o potresti non sentirti così) ma se entri in un piatto puoi impegnarti molto rapidamente. Questo può portare a punti difficili con mani semi-forti, oppure se vieni chiamato quando cerchi di rubare i bui.

I giocatori spesso commettono l'errore di foldare quando è invece corretto per loro chiamare.

  • Ad esempio, supponiamo che i bui siano 100/200 e tu abbia 2.400 in chips (12 big blind).
  • Se rilanci a 600 e il big blind chiama, ora ci sono 1.300 nel piatto e ti rimangono 1.800. Ora non è possibile fare una scommessa che non ti impegni nel pot per tutto il tuo stack.
  • Dovrai raccogliere tutte le tue chips o passare. Non puoi scommettere e poi passare a un rilancio perché le probabilità che avrai di chiamare sono troppo grandi.

La soluzione a questa situazione è rubare di meno e riprendere a rilanciare di più. Ogni volta che apri un piatto con un rilancio standard dovresti sapere cosa farai se rilanciano nuovamente. Sebbene questo sia sempre vero nel No-Limit Hold'em, è particolarmente importante sapere come agire con uno stack medio quando puoi essere impegnato nel piatto così facilmente.

Se hai intenzione di fare un rilancio standard come blind steal con uno stack medio (specialmente all'estremità inferiore dell'intervallo) dovresti scegliere i tuoi avversari con molta attenzione. Se ottieni un'azione da un giocatore tight, molto spesso dovrai chiudere dopo il flop.

Applicare pressione 

Re-raise e re-stealing sono armi molto importanti da avere quando si possiede uno stack medio.

Entrambe le mosse possono essere utilizzate per esercitare molta pressione sui tuoi avversari e massimizzare i tuoi modi di vincere, costringendo i tuoi avversari a foldare o avendo la mano migliore allo showdown se chiamato. In quanto stack medio, limiti le opzioni dei tuoi avversari quando rubi di nuovo: possono solo chiamare o passare.

Re-raise pre-flop è generalmente un'opzione migliore che chiamare nel No-Limit Hold'em, e con uno stack medio è quasi sempre l'opzione migliore. Ciò è dovuto al fatto che è meglio impegnare le tue chip come aggressore, in particolare in una situazione in cui potresti finire per essere impegnato più tardi nella mano, ma in modo cruciale perché stai facendo pressione sui tuoi avversari per farli foldare. Altri stack medi spesso foldano troppo nei tornei, dando ai tuoi controrilanci una grande equity.

Fare un re-steal è prezioso per gli stessi motivi e se scegli il tuo obiettivo corretto, aumenta notevolmente la tua equity nel torneo, poiché stai vincendo più chip della tua giusta quota.

Con sempre più giocatori che aprono piatti con mani marginali per rubare i bui, è fondamentale che tu abbia questa mossa nel tuo arsenale. Quando cerchi di riprendere a rubare da un rilancio di apertura, devi considerare il range di mani con cui ha puntato e il range di mani con cui chiamerà il tuo controrilancio. Ovviamente più è probabile che il raiser stia rubando, più spesso dovresti ripetere il furto. 

Puoi farlo con una frequenza molto alta se il giocatore non chiama i rilanci abbastanza spesso (la maggior parte dei giocatori che incontrerai).

Quindi, per esempio, sei nel big blind con bui di 100/200 e hai 3.000 chips. Un giocatore aggressivo con 4.000 fiches rilancia a 600 dal bottone. Dovresti cercare di metterlo in difficoltà qui abbastanza spesso. Se è un giocatore tipico, aprirà con un numero enorme di mani che non possono chiamare il tuo all-in. Se folda, prendi 900 chip, aumentando il tuo stack del 30 percento. Se vieni chiamato e raddoppi, sei sulla buona strada per diventare di nuovo un big stack. Ogni volta che trovi una mano di un certo valore (specialmente le mani che giocano bene contro il range di call di un raiser, ad esempio, suited connectors) hai l'opportunità di pushare il tuo stack medio.

Combattendo gli short

L'ultima nota prima di lasciarti riguarda giocare contro gli short stack quando hai uno stack medio. Quando rilanci su uno short stack devi pensare a che tipo di giocatore è. Se ha il tipo di stack che può ancora foldare, dovresti rafforzare i tuoi standard di apertura e di steal.

D'altra parte, molti giocatori non chiamano abbastanza quando entra in gioco uno short stack. Questo perché ti è stato correttamente insegnato ad essere l'aggressore nei piatti. Tuttavia, se lo short stack si muove con una mano al di sotto degli standard, questa può essere una grande opportunità per ottenere delle chips in situazioni di equity positiva. Ricorda solo di considerare quali stack sono rimasti e che agiranno dopo di te.

Gli stack medi possono essere difficili da giocare e una maggiore esperienza nell'individuare le giuste situazioni in cui impegnare le chip, è la chiave per migliorarne il gioco. Ricorda solo di essere sempre un giocatore attivo e cerca opportunità per fare pressione sui tuoi avversari.

Tra il diavolo e il mare blu profondo

Non è divertente quando sei bloccato nel posto sbagliato ...

Essere schiacciati tra un big stack e uno short stack è una situazione tipica per uno stack medio e spesso può costringerti a prendere decisioni che pregiudicano il torneo. Immagina di avere un chip leader aggressivo alla tua sinistra sul bottone e uno short stack aggressivo alla tua destra che continua a spingere all-in. Sei nel cut-off quando lo short stack va all-in. Come dovresti giocare le seguenti mani dal cut-off?

  • Bui: 100/200
  • Big stack: 19,000
  • Tu: 5.500
  • Short stack: 1,400

Con K? Q? 

Di solito foldi. Chiamare è rischioso in quanto invita a rilanciare dai giocatori dietro o altri potrebbero entrare nel piatto dandoti una situazione difficile post-flop. Entrare è un'opzione ma la mano non è molto forte e se un altro giocatore chiama sei quasi sempre dietro e spesso dominato.

Con 8-8? 

Entra o passa di tanto in tanto. Chiamare non è un'opzione perché invita gli altri nel piatto e la mano gioca male dopo il flop. Re-Shovare è una buona opzione, poiché spesso isolerai il giocatore all-in sul quale di solito sei in vantaggio. Tuttavia, c'è il rischio che il big stack possa trovare una mano e mettere a repentaglio anche la vita del tuo torneo, quindi anche foldare va bene.

Con A-A?

Pusha o chiama: entrambe le opzioni hanno i loro vantaggi. Pushare va bene con qualsiasi mano grossa in questo frangente. Tuttavia, anche chiamare è un'opzione positiva in quanto la chiamata rappresenta debolezza e può indurre un gioco di isolamento dal big stack o da un altro giocatore aggressivo nei bui, mettendoti in un'ottima posizione per raddoppiare.

Bilanciare le tue azioni 

Qualunque sia la fase in cui ti trovi in un torneo, assicurati di avere un piano su come costruire la tua torre di ceramica!

Fasi iniziali 

Varia il tuo gioco in base alla struttura. Se è una struttura lenta, prova a farti strada verso un grosso stack. Se la struttura è veloce, cerca di ottenere le tue chips anche quando sei leggermente in vantaggio, prendendo un coin flip se necessario, specialmente se stai ottenendo quote migliori al call. Costruisci quello stack per i big blind a venire.

 

Fasi intermedie

È qui che è fondamentale non sedersi sul tuo stack medio. Usalo per fare azione e prenditi dei rischi calcolati per darti una possibilità di arrivare ai grandi premi. Non sederti sulle tue chips o i bui trasformeranno il tuo stack medio in uno piccolo.

Fasi finali

Bilancia l'aggressività evitando confronti inutili. Mantieni la pressione sui tuoi avversari tight che stanno cercando di salire di quota con re-raise e re-steal. Cerca di evitare di giocare mani in cui non sei disposto a impegnarti completamente.

Big stack: suggerimenti per migliorare la tua strategia big stack

Se sei abbastanza fortunato da avere un grosso stack, imparare a sfruttarlo al meglio ti aiuterà.

Quando sei al tavolo con uno stack considerevole, il gioco cambierà intorno a te. Il resto del tavolo, specialmente nei tornei, diventa molto intimidito ed è improbabile che qualcuno rilanci contro di te o tenti di rubare il tuo buio. La ragione di ciò è che hai un'enorme polizza assicurativa sotto forma di grosso stack, e se perdono quello più piccolo, sono fuori.

Qualcosa da ricordare quando inizi una mano come proprietario di un big stack, è come la tua posizione al tavolo influenzerà il modo in cui dovresti usare tutte le tue chip. Se sei in una posizione iniziale, ovvero uno dei primi ad agire, devi avere una mano veramente buona se hai intenzione di rilanciare.

Se non la hai, stai rischiando le tue chips a causa del maggior numero di persone dietro di te. È sempre facile stabilire una strategia quando tutti gli altri hanno fatto le loro mosse: fai attenzione quando non l'hanno fatto. Dovrai anche sostenere il tuo stack per sopravvivere fino al tavolo finale del torneo, quindi è essenziale giocare con attenzione, specialmente nelle prime fasi.

Vale anche la pena pensare su quali mani dovresti puntare. Ad esempio, se hai una coppia di sei o 7 ♣ -8 ♣, queste sono mani medie solide, ma se stai giocando in modo estremamente sicuro, potrai passarle. La ragione di questo è che dopo un paio d'ore al tavolo, i bui richiesti per partecipare saranno così grandi che ridurrai semplicemente il tuo stack a causa di mani che non hanno la stessa probabilità di vincere come una coppia di re.

Tuttavia, più avanti sei nella posizione, maggiore diventa il tuo vantaggio, poiché puoi iniziare a rubare i bui, noto anche come rilanciare immediatamente per tentare di costringere tutti a foldare e premiarti con le loro chip. Alcuni giocatori passeranno ogni volta che qualcuno rilancia prima che venga distribuito il flop: approfittane e aumenta lo stack ancora più in alto.

Ovviamente, se ti viene data una grande mano, vale sempre la pena scommettere come faresti tradizionalmente, ma non farti sorprendere da una coppia di carte di livello medio se giochi prima del resto del tavolo. Tuttavia, è quando sei in late position con il big stack che il vantaggio è davvero importante.

La ragione di ciò è che il resto del tavolo sa due cose: che hai un grosso stack di chip e che hai la migliore idea di cosa fare dopo. Scommetti in modo aggressivo e continua a rubare i bui - non preoccuparti nemmeno delle carte che hai in quanto le possibilità che qualcuno ti vada contro sono molto più basse di quanto sarebbero se fossi stato in una posizione precedente al tavolo. Se affronti qualcuno che è felice di affrontarti, usa la tua ultima posizione per capire quanto è buona la sua mano e gioca di conseguenza.

Devi anche giocare in modo intelligente, poiché molti giocatori vedranno il tuo grosso stack come un bersaglio dipinto sulla tua fronte. Se continui a rubare i bui e rilanciare in modo aggressivo, alla fine altri giocatori si renderanno conto e inizieranno a sfruttare la tua considerevole ricchezza giocando contro di te. Anche se è facile prendere i bui in una posizione finale al tavolo, non essere troppo sfacciato – cerca di capire quando diventi ovvio.

Vale anche la pena considerare che quando giochi un torneo, hai il tempo a un tavolo per sviluppare una reputazione con coloro con cui giochi. Giocare in modo intelligente mantenendo un grande stack è un'immagine intimidatoria da trasmettere agli altri giocatori. Hai quello che loro non hanno: una notevole quantità di chips che separa te dalla tua eliminazione. Metti in chiaro che l'hai costruito attraverso l'abilità, piuttosto che con il gioco aggressivo. Fai capire ai tuoi avversari le tue capacità.