IL GIOCO È RISERVATO AI MAGGIORENNI E PUÒ CREARE DIPENDENZA PATOLOGICA. |  Probabilità di vincita
Close

Come si gioca

Posizione nel poker: l'importanza delle posizioni al tavolo da poker

In questo articolo, esaminiamo le basi della posizione al tavolo da poker, tra cui:

  • Come funziona la posizione
  • Posizione iniziale
  • Posizione intermedia
  • Posizione avanzata
  • I Blinds
  • Fold, call o raise?
  • Come scegliere il posto giusto e massimizzare le possibili vincite

Come funziona la posizione

Quando ti siedi a un tavolo da poker, la prima cosa a cui prestare attenzione è il bottone del dealer. Questo piccolo disco bianco ti mostra chi è il dealer, così puoi calcolare la tua posizione al tavolo (dove ti trovi nell'ordine di puntata).
A sinistra del dealer, i primi due posti sono chiamati small blind e big blind. Sono loro ad iniziare le puntate con un importo fisso per avviare l'azione.
Dopodiché, essa si sposta in senso orario attorno al tavolo, con i giocatori che scelgono una strategia leggermente diversa a seconda di dove si siedono. L'idea di base è semplice. Gioca mani forti in posizione iniziale, buone mani in posizione intermedia e qualche mano in più in posizione avanzata. La nostra guida alle mani di poker ti aiuterà, ma prima, ecco una carrellata delle diverse posizioni e del loro significato.

Posizione iniziale, o "early position"

Il giocatore alla sinistra del big blind è chiamato "under the gun", poiché è il primo ad agire (nessuna pressione). A seconda delle dimensioni complessive del tavolo, questo e il posto successivo sono noti come "early position" e sono i più difficili da giocare, poiché non hai idea di cosa faranno gli altri che agiscono dopo di te. Pertanto, in teoria, dovresti giocare solo le mani migliori (coppia di due 10 o superiore, asso-re o asso-regina).

Non preoccuparti di avere un brutto posto quando ti siedi, perché il bottone del dealer si muove ogni mano.

 

In questa sezione vedremo:

Cos'è la posizione iniziale?

Pre-flop, la posizione iniziale è il posto immediatamente a sinistra del big blind. Su tavoli più grandi questo può includere anche la successiva coppia di giocatori. Dopo il flop, beh, è il primo giocatore ad agire.
Giocare nelle prime posizioni e prendere buone decisioni è difficile.
Perché? Agisci per primo, con meno informazioni. Ecco perché può sembrare un gioco d'ipotesi.

Cosa giocare in early position?

In poche parole: mani premium.
Se sei in una posizione iniziale e il primo a scommettere, devi essere un po' un monello viziato. Gioca solo con le mani migliori, ma tieni presente quanto segue:

  • Mixa quando giochi con coppie piccole o medie come 10-10 e J-J variando tra rilancio e call.
  • Mani con due carte grandi come K-Q o J-10 possono sembrare buone ma possono metterti nei guai quando finisci con le spalle al muro dopo il flop.
  • Hai voglia di provare una mossa astuta? Intrappola altri giocatori con un controrilancio. Le mani ideali per farlo sono A-A, K-K e Q-Q. Chiama il big blind - sperando che questo venga visto come una debolezza - poi rilancia e infine controrilancia. Questo piccolo trucco astuto funziona al meglio a un tavolo aggressivo dove il rilancio e il controrilancio avvengono abbastanza spesso da non far scattare alcun campanello d'allarme

I migliori suggerimenti per le early position:

Piccole, ma potenti, coppie

Le opportunità arrivano in piccoli pacchetti dalle prime posizioni. Le piccole coppie sono le mani più facili da giocare in early position.
Perché? Perché dopo il flop o hai completato il set e puoi iniziare a capire come estrarre più soldi dalla mano o sei dentro un vicolo cieco e puoi ritirarti senza perdere molto.
Attenzione però. Potresti ancora entrare in una brutta situazione più tardi nella mano.

Indovinello

Dopo il flop le cose si fanno difficili quando sei fuori posizione (non uno dei primi giocatori ad agire). Scommetti o fai check?

  • Se hai una mano decente e più avversari, scommetti. È un modo pratico per impedire ai giocatori di checkare e ottenere le carte per concludere una mano vincente
  • Quando sei a un tavolo con giocatori aggressivi, il check-raise è una delle mosse migliori.
  • Questo significherà più soldi nel piatto quando sarai sicuro di avere la mano migliore.

Il check

Quando hai rilanciato prima del flop e sei stato chiamato, fare check dopo il flop (con l'intenzione di fare check-raise) può essere una buona mossa.

Quando?

Fai check-raise se hai una mano forte, come:

  • Una overpair (una pocket pair più alta di qualsiasi altra carta al flop)
  • Una coppia alta (una coppia composta da una delle tue carte e dalla carta più alta del flop)

Puoi anche usare questa tecnica come bluff. Ad esempio, quando hai A-K e non hai fatto una coppia al flop. Se vieni chiamato da un altro giocatore e le carte che non sono ancora state pescate completano la tua mano, è probabile che sia migliore di quella dell'altro giocatore.

Va bene perché...

In pratica stai conducendo lo spettacolo! Stai mantenendo il vantaggio nelle scommesse e stai facendo pressione sugli altri giocatori che sono in gioco

Potrebbe essere un male perché ...

Costa di più fare check e poi rilanciare rispetto a puntare direttamente perché devi migliorare su ciò che qualcun altro ha già scommesso

Continuation bet

Se stai giocando contro giocatori passivi, scommetti solo sulle tue mani forti e poi effettua una continuation bet quando missi il flop perché i tuoi avversari probabilmente chiameranno o rilanceranno solo quando hanno una buona mano.

Delay Continuation bet

Questo succede quando fai check con l'intenzione di puntare qualunque cosa accada al turn (la quarta carta condivisa) se anche il tuo avversario fa check.

Va bene perché ...

Ti fa sembrare che tu abbia una mano forte che stavi cercando di nascondere al flop. Funziona meglio quando i tuoi avversari ti hanno visto fare check-raise al flop con buone mani in passato.

Check-raise al flop

Una piccola grande mossa da tirare fuori quando ti trovi di fronte ad avversari aggressivi che chiameranno al flop e cercheranno di portarti via il piatto al turn.

Quando?

Quando hai una mano forte o stai bluffando.

Va bene perché ...

Impedirà ai giocatori aggressivi di intimidirti.

Potrebbe essere un male perché ...

Se fai questa mossa, devi davvero provarci, il che significa mettere dentro il piatto un sacco di chip.

Maniaco del controllo

Quando hai una mano mediocre (come una coppia o anche una overpair), è importante che provi a controllare la dimensione del piatto in modo da non perdere troppe chips se vieni battuto.
In effetti, uno dei detti più noti tra i professionisti del poker è "giocare solo un piatto grande con una mano grossa".
Quindi, se un avversario ti sta inseguendo e sta combattendo per il piatto, prova a fare check o chiamare se punta. Mantieni il piatto piccolo e se finisci per perdere più tardi nella mano non ti costerà troppo.

Perché?

Ti impedisce di prendere il comando, il che ti esporrebbe ad una aggressione avversaria, e quindi dovresti giocare un piatto davvero grande con una mano spazzatura o semplicemente buttare via la tua mano. Evita.
Inoltre se fai check potresti ingannare i tuoi avversari facendogli credere che la tua mano non è eccezionale. Funziona molto bene al river quando fai check con una overpair perché potresti indurre il tuo avversario a bluffare.

Blocking bet / defensive bet

Facendo una piccola scommessa difensiva - circa il 30% del piatto - impedisci al tuo avversario di fare una grande scommessa che ti costringe a prendere una decisione difficile.
Funziona perché chiameranno la tua Blocking bet  per rimanere nella mano ma non la rilanceranno, perché sarebbe troppo rischioso. È un modo sottile per tenere sotto controllo il piatto e giocare la mano alle tue condizioni. Mentre se fai check potresti essere bluffato o costretto a eguagliare una puntata molto alta del tuo avversario.

Quando?

Post flop di fronte a un singolo avversario

Potrebbe essere un male perché ...

Se usi questa mossa contro un avversario forte, la vedranno come una mancanza di forza, il che significa che potresti essere attaccato.
Ora che hai qualche altro trucco da aggiungere al tuo gioco, la cosa migliore da fare è uscire e metterti in pratica, con soldi veri o con soldi virtuali.
Ricorda però, giocare in posizione iniziale è difficile e sei in svantaggio, quindi cerca di aspettare fino a quando non sei in una posizione avanzata per mettere le tue fiches.

 

 

Posizione media, o middle position

I successivi due posti sono posti relativamente buoni, dato che puoi vedere almeno cosa stanno facendo i primi giocatori. Puoi aggiungere altre coppie e suited connectors al tuo range qui. Nel posto successivo, chiamato hijack ( una sorta di postazione intermedia tra middle e late position), dovresti rilanciare con qualsiasi coppia.

Posizione avanzata, o late position

Le ultime posizioni (cutoff e bottone) sono i posti migliori nel poker, poiché hai avuto la possibilità di vedere come hanno agito tutti gli altri. Se tutti gli altri hanno passato, puoi avere una mano media e "rubare i bui" (vincere il piatto subito). Ciò significa che puoi rilanciare con molte più carte, come qualsiasi asso in cui l'altra carta è dello stesso seme e tutti i connectors dello stesso seme.

In questa lezione ti spiegheremo quanto segue:

  • Dov'è la late position
  • Cosa giocare quando ti trovi in late position
  • I migliori consigli per giocare a poker quando sei in late position

La posizione è importante nel poker quanto l'ossigeno lo è per la respirazione. È così semplice: la posizione finale è dove vuoi essere.
In late position tutti agiscono prima di te in modo che tu possa raccogliere informazioni su che tipo di mano hanno i tuoi avversari prima ancora di aver toccato una chip.

Dov'è la late position?

La regina delle posizioni avanzate è il bottone (o mazziere), seguita dal giocatore che agisce appena prima del bottone (noto come cut-off) e talvolta anche quello precedente (Hi-Jack). Dopo il flop, la posizione finale potrebbe essere qualsiasi posto in cui agisci per ultimo.

Cosa giocare?

In generale, puoi giocare qualsiasi mano che abbia un valore giocabile, come pocket pair, qualsiasi combinazione di due carte alte sopra il 10, qualsiasi combo di due carte dello stesso seme consecutive. Fondamentalmente, va bene giocare praticamente tutte le combinazioni di due carte che hanno una relazione tra loro.

I migliori suggerimenti per le late position:

Cambia con i tempi e con i fatti

Dovresti modificare il modo in cui giochi a seconda di come è iniziata l'azione:

  • Passa la maggior parte delle volte in cui ci sono molti giocatori nel piatto e hai una mano come A-9 off suited.
  • Quando un giocatore tight apre il piatto con un rilancio, devi diventare più tight ed entrare in azione solo con una mano forte.
  • Se il piatto non è stato aperto, puoi pensare di entrare in gioco con una vasta gamma di mani

Pot limpato

Se sei sul bottone e uno o più giocatori limpano nel piatto, hai molte opzioni.

  • È un ottimo momento per giocare piccole pocket pair o connectors dello stesso seme perché funzionano bene in un piatto multiway con più giocatori.
  • Puoi persino tirare fuori un rilancio che faccia da "dolcificante", perché ti trovi in una situazione molto favorevole
  • Un'altra opzione è punire i limpers e provare a prendere subito il piatto con un rilancio di congrue dimensioni. 
  • Seguilo con una puntata abbondante al flop per far sembrare che tu abbia davvero una buona mano. Ricorda che questa mossa diventerà ovvia agli avversari attenti dopo un po' che la ripeterai. 
    Puoi anche limpare dal bottone con due carte qualsiasi. Funziona molto bene nelle partite in cui gli altri giocatori hanno molte chips. L'idea qui è che ci saranno molti piatti dopo il flop che puoi prendere quando gli altri giocatori non riescono a chiudere la loro mano.

Furto dei blinds

Rubare i bui dovrebbe essere una parte importante della strategia di qualsiasi giocatore di poker.
Essere in late position è il posto migliore per tirare fuori questo colpo, perché ci sono meno giocatori tra te e l'obiettivo di prendere i bui senza lottare.

Attenzione: pericoli di stack corti e grossi

È rischioso cercare di strappare i bui ai giocatori con uno stack ridotto perché stanno cercando di fare giocate audaci visto che sono sulla via della disperazione. I giocatori con grandi stack possono permettersi di chiamarti con tranquillità e vedere il flop, quindi evita anche loro.
I migliori giocatori dai quali rubare i bui sono quelli con stack medio.

Chiamare i raisers di early position

Questo può aprire molte possibilità per più tardi nella mano. Quindi, se un giocatore è debole e spesso rinuncia alla sua mano dopo il flop, puoi chiamare quando hai mani come 6-7 dello stesso seme. Questo perché hai la possibilità combinata che la tua mano possa migliorare e loro si arrendono a tuo favore.

Re-raise prima del flop

Se un giocatore aggressivo apre il piatto da una posizione centrale o finale quando sei sul bottone, puoi controrilanciare con due carte qualsiasi perché è una grande opportunità per portare via il piatto agendo come farebbe qualcuno con una mano davvero forte.

Resta forte al flop

Continua a usare la posizione del tuo bottone per dominare e fare pressione sugli altri giocatori.

Floating al flop 

“Floatare al flop” è quando chiami al flop - spesso sapendo di non avere nulla - con l'intenzione di prendere il piatto. Puoi davvero lavorare su questa tattica solo in late position quando giochi contro un altro giocatore per la conquista del pot.
Questa mossa è ottima quando altri giocatori fanno frequenti continuation bets al flop e poi fanno check al turn perché sono insicuri della loro mano.
Attenzione però: la tua "storia" deve essere convincente, quindi questa tecnica funziona meglio quando il turn dà al tuo avversario un motivo per essere preoccupato. Ad esempio, se ci sono due carte di colore al flop, chiami, poi la terza carta di colore arriva al turn e entri in azione, gli altri giocatori penseranno che la loro grande mano iniziale non sembra, adesso, così imbattibile.

Ladro di pot

Dovresti essere costantemente alla ricerca di piatti che puoi portare via e che nessun altro vuole.
I giocatori che agiscono prima di te ti stanno consegnando suggerimenti e informazioni su un piatto, solo con le azioni che hanno scelto di intraprendere. Individua i punti deboli come i check e le piccole puntate, quindi attacca con puntate e rilanci di dimensioni congrue, mai troppo piccole e nemmeno esagerate.
Come sempre, devi considerare che tipo di giocatori ci sono nel piatto con te. Se fanno check-raise con frequenza, dovresti bluffare di meno.
Non devi essere aggressivo in ogni mano che giochi in late position. Se i tuoi avversari sono poco inclini a foldare contro di te, allora riduci le mosse che fai. Ricorda, però, che la tua mentalità generale dovrebbe essere quella di stare all'erta e giocare con determinazione e intelligenza.

La regola d'oro… 

Cerca di scolpire almeno una regola d’oro nella tua mente da questa lezione di late position: il bottone è tutto nel poker. Gioca spesso quando lo occupi e sii aggressivo nei confronti dei giocatori tight / deboli che agiscono timidamente contro di te.

I Blinds

Alla fine, il gioco torna ai bui. In questo caso, se la maggior parte delle persone ha chiamato, dovresti chiamare con un range di mani che giocheresti in late position. Se c'è stato un rilancio, gioca le mani che giocheresti in posizione iniziale. Se nessuno ha ancora rilanciato, i bui hanno anche la possibilità di limpare e checkare, soprattutto nei tornei. Ma nel cash game, è meglio rilanciare con buone mani o passare.

Fold, call o raise?

Nel poker, hai tre opzioni: passare (buttare via le carte o foldare), chiamare (mettere nel piatto la stessa puntata precedente o se nessuno rilancia, lo stesso del grande buio) o rilanciare. Quando rilanci, puoi scommettere qualsiasi importo, purché sia almeno il doppio della puntata precedente.
Di solito, se vale la pena giocare le tue carte, rilanci a tre o quattro volte la puntata precedente. 

Perché rilanciare? Bene, in primo luogo, per costruire un piatto più grande e vincere più soldi. Serve anche a convincere i giocatori con mani deboli a passare (un numero inferiore di avversari migliora matematicamente le tue probabilità di vincita, qualsiasi sia la tua mano).

Se qualcuno ha rilanciato prima di te, è più saggio chiamare invece di rilanciare, a meno che tu non abbia una mano molto forte come una coppia alta (jack o superiore), o asso-re, asso-donna (nel qual caso rilancia a tre volte il puntata precedente). Se il tuo rivale rilancia di nuovo e hai due re o due assi, vai all-in. In caso contrario, chiama.

Se nessuno rilancia, è davvero un caso di raise o fold. Come giocatore di cash game, questo ti darà più opzioni dopo il flop e ti farà vincere più mani.

Dopo il flop, le cose si fanno un po' più complicate, ma si applicano gli stessi principi: puoi farla più franca se agisci "sul bottone" che non se agissi da "under the gun".

Come scegliere il posto giusto e massimizzare le possibili vincite

Scegliere il tavolo e il posto giusto, può fare la differenza Di seguito ti illustriamo alcuni fattori che ti aiuteranno a scegliere il posto giusto

Dimensioni del pot

Un piatto grande di solito significa molta action, il che è bene saperlo prima di sedersi (a meno che non siano solo due giocatori con un grosso stack che entrano spesso in una situazione generale di stallo degli altri giocatori).

Il numero dei giocatori vedono il flop con frequenza?

Un segno più affidabile è il numero di giocatori che vedono il flop. Quando questo arriva al 30% per le partite full ring a nove o dieci players e al 40% per gli short-hand, il gioco sarà loose, ottimo se sei un giocatore disciplinato.

Buy-in medio

Sembrerà strano, ma più giocatori acquistano il massimo dello stack, meglio è. Perché? È difficile giocare contro gli short stack e non vincerai molto se lo farai. Questo vale il doppio quando hai molti giocatori multi-tavolo. Non è che siano giocatori fantastici, ma sanno cosa stanno facendo al loro limite specifico.

Ovviamente, non ha senso andare contro big stack a meno che tu non abbia del vantaggio su di loro. Dopo aver giocato un po' contro di loro, riconoscerai i nomi che significano guai e rimarrai fedele ai tavoli in cui hai il sopravvento.

Quale posizione?

Il denaro generalmente si muove in senso orario intorno al tavolo, quindi una volta individuati dove sono i migliori giocatori, siediti alla loro sinistra (se puoi).

Momento giusto per andare avanti

Infine, non pensare che, una volta seduto sar vincolato a quel posto. Nei giochi online frenetici, in particolare nel six-max, i giocatori tendono a cambiare regolarmente. Se il tuo tavolo prende una svolta che non ti soddisfa, passa a un altro.

Analisi del poker

Se le statistiche sembrano molto utili, non preoccuparti: è a questo che serve il software di analisi per il poker.

Questi programmi fanno il duro lavoro per te, elaborando statistiche per ogni giocatore o tavolo, così puoi davvero vedere cosa sta succedendo. Ad esempio, Voluntary Put Money in Pot (o VPIP) ti dice quanto è loose o tight il gioco.